8 febbraio 2009

Sperimentare con il corpo

questo è per me un periodo duro, e non perché lavoro molto, o per i miei vari acciacchi no, ma perché il mio desiderio di essere impermeabile a quello che succede al di fuori di me e sul quale ho poco controllo - se non leggere informarmi ed esprime un'opinione - sembra quasi irrealizzabile: una ragazza, il dolore della famiglia, l'accanimento, il ritornello della sacralità della vita, i riflettori che non si spengono e non lasciano in pace, le parole inutili che si accumulano quando l'unica cosa da dire sarebbe 'silenzio. rispetto'. un decreto beffa, l'ennesimo tentativo di modificare la costituzione e l'ennesimo (e non più divertente) attacco alla dignità della donna.

per quanto riguarda l'immigrazione ormai non si contano più i tentativi (tra l'altro sempre ben riusciti) di umiliazione e questo mi sembra l'unico campo in cui il ritornello della sacralità della vita non viene cantato. che dire dell'approvazione delle 'ronde padane'? che dire? nulla. non riguardano noi, non colpiranno noi, ma una minoranza che per noi rappresenta il nemico di cui liberarsi.

nel mio tentativo di restare impermeabile mi sono concentrata su uno dei miei tanti acciacchi - il dolore alla spalla e al braccio causato da cattiva postura al computer - e ho seguito il consiglio di una collega che ha una forma molto acuta del mio stesso problema. ho partecipato a un workshop di un intero giorno sul metodo FELDENKRAIS. 6 ore di movimenti, di spiegazioni con tanto di finto scheletro, di lavoro da sola e in gruppo e sono tornata a casa super alleggerita, per lo meno sulle spalle. il mio stomaco è purtroppo rimasto chiuso. devo dire che per quanto il metodo sia benefico, l'ho trovato un tantino noioso. sarà che sono una donna d'azione (!!) ma ho prodotto sbadigli in quantità industriale. credo che lo rifarò una volta ogni tanto, preferisco continuare con lo yoga: lo trovo più attivo e più vario. però mi piace sperimentare con il mio corpo, diventare più consapevole non tanto di quello che può fare quanto delle sue meraviglie, dei suoi meccanismi e movimenti; quindi non smetterò qui. e chissà che un corpo più rilassato non mi aiuti a sciogliere il nodo allo stomaco e la rabbia inutile che mi porto dentro in questi giorni.

e no…il ginocchio non è guarito.

8 commenti:

Simone e Anita ha detto...

AMEN...nel senso di e cosi' sia.
Simone

Monica ha detto...

simone...vuoi elaborare l'amen? sono un po' tonta, non capisco.

Simone e Anita ha detto...

AMEN...nel senso di e cosi' sia.

'silenzio. rispetto'

perché il mio desiderio di essere impermeabile a quello che succede al di fuori di me e sul quale ho poco controllo

i riflettori che non si spengono e non lasciano in pace, le parole inutili che si accumulano quando l'unica cosa da dire sarebbe

ERA RIFERITO ALLA PRIMA PARTE QUINDI AMEN STA IN QUESTO CONTESTO E NON ...MA SI PAZIENZA
PAROLE SACROSANTE ECCO COSA INTENDEVO.
Simone

Monica ha detto...

grazie mille per il chiarimento simone

Stefano ha detto...

Qui non si sa più se sono più stupidi i politici o i giornali che amplificano qualsiasi stronzata e la portano a livello di dibattito. Ormai uno sostiene l'altro ( informazione e politica) e la gente sta fuori. Purtroppo finchè daremo una maggioranza ad un bauscia che non sa quel che dice c'è ancora meno speranza di ribaltare le cose.

Frate_tack ha detto...

Evito ogni commento in merito alle vicende umane succedute in questo periodo.
Mi concentro su una persona a mè cara, che in questo momento ha qualche problema alla spalla e al ginocchio. Ma Momi, sei un derellitto di femmina, rimettiti in piedi in fretta e torna a correre che è la cosa migliore! :-) (sembra facile è...) Muoversi produce buone vibrazioni, joga vari seminari metodo katzen op negrero, controllo delle orecchi o della lingua, qualsiasi cosa pur che tu ti muova :-) che sei un terremoto... Fai da brava!!

Mathias ha detto...

la pensiamo allo stesso modo sulla triste vicenda..
..e non sapevo facevi yoga, ed io che mi facevo figo vantandomi di essermi iscritto al corso, son l'ultimo degli arrivati(addirittura aline è diventata istruttrice quasi a mia insaputa!). Meditiamo e rilassiamoci ohmmm ohmmm :-)

Monica ha detto...

frate_tack - che carino che sei a precupparti me....pero' e' vero, mi sento molto un derelitto in questo momento, ma che ci vuoi fare

mathias - a quanto pare ultimamente anche lo yoga mi da problemi al ginocchio. come va a te? ti piace?