11 giugno 2008

la mongolfiera e la pioggia

stamattina e' arrivata una mongolfiera arancione sui cieli di dublino...era il giampy che veniva a farmi una bella intervista....perche' ormai sono una persona famossssssa!! visto che c'ero gli ho preparato il pranzo: antipasto con nutella, pasta e nutella e un buonissimo dolce alla nutella!!! prima di rimettersi sulla sua mongolfiera mi ha minacciato...se non vai a correre anche con questa pioggia diventerai piu' larga di me!!! e allora sono uscita sotto la pioggia irlandese terrorizzata dalla terribile visione proposta dall'amico romano/ligure.

scherzi a parte, juneathon incombe e quindi pioggia o non pioggia almeno un giro attorno alla palazzina me lo devo fare...senno' che sfida eh?! finalmente le sensazioni dell'uscita sono state positive...e questo per la prima volta da dopo la maratona di newry. ho fatto 7km ad una media stupida, ma l'importante e' sentire di nuovo le gambe che vanno e il respiro non troppo in affanno. speriamo che sia l'inizio della ripresa che mi sto un po' stufando. cmq per questo mese mi sono prefissata di fare un certo kilometraggio senza particolare pretese di velocita'. poi dal primo luglio sara' tutta una altra faccenda.

ho, per l'ennesima volta, compilato il modulo per la maratona di londra. non ci spero. pero' non si sa mai....

2 commenti:

giampiero ha detto...

E' stato bello intervistarti questa mattina, io seduto su un divano bianco e tu davanti al tuo scrittoio del'800 con la piuma d'oca bianca dentro al calamaio. Scrittrice, poetessa, filosofa e maitre a penser,mi hai ricordato quei scrittori da "fiori del male", che si ribellavano alla società e si scervellavano per cambiarla. Hai parlato di te e raccontando della corsa ci hai fatto capire quello che sei e tutti questi commenti lo confermano. Peccato che hai scelto di vivere lì, questo Paese straordinario come il nostro avrebbe bisogno di persone che pensano, scrivono e vivono come te!!

Monica ha detto...

giampy...sei davvero troppo buono!