16 aprile 2008

settimana 15 - lezioni, conferenza e maratona di londra

oggi e' stata una giornata strana. intanto l'uscita di 3km+ 3x2 + 3km e' saltata. sono stanca. devo fare un intervento ad una conferenza su elio vittorini venerdi e ancora non ho finito di scrivere.

sono rimasta a casa stamattina a scrivere; poi una volta in ufficio, mezz'ora prima di entrare in classe, mi telefonano da una radio irlandese. qualcuno dall'uni gli ha fatto il mio nome e mi volevano in una trasmissione domani per parlare delle elezioni italiane e per spiegare agli irlandesi come mai berlusconi ha vinto di nuovo. la cosa mi spiazza. gli dico che ci devo pensare che ho lezione di mandarmi le domande via email e che li avrei contattati dopo le 5.

vado in classe
secondo anno
letteratura contemporanea
italo calvino - primo levi

all'inizio del corso gli ho dato un lavoro di gruppo da fare. dovevano creare una trasmissione radiofonica in cui presentano ad un audience irlandese o calvino o levi e le loro opere tra gli anni '40 e gli anni '60. mi hanno consegnato la 'sceneggiatura' venerdi scorso. oggi e mercoledi prossimo i 6 gruppi (divisi in 3 al giorno) devono presentare la loro trasmissione. ero scettica. avrebbe funzionato? avrebbero collaborato tra di loro? avrebbero imparato qualcosa di nuovo? i 3 gruppi oggi si sono presentati con dei ruoli precisi: esperti, giornalisti, lettori. musica di sottofondo. ne e' venuta fuori qualcosa che mi ha riempito di gioia e mi ha ricordato perche' amo questo lavoro. il loro entusiasmo mi ha commosso. il calore e' stato grande.

esco dalla classe e decido che si, andro' in radio ma sono un po' timorosa. spiegare a qualcuno qualcosa che faccio ancora fatica a capire io stessa va contro la mia etica da insegnante :-) alla fine, temendo che io rifiutassi, ed essendo di frettta avevano contattato un altra persona e mi va bene cosi'.

torno a casa e un 'amico' del RW forum posta la sua esperienza sulla maratona di londra di quest'anno. la sua prima. ha finito in 5h59'37'' ed e' al settimo cielo. combatte da anni con il suo peso e si e' messo a correre per raggiungere una stato di salute accettabile. e' molto fiero di se, e giustamente. questa e' la maratona di londra. gente di tutte le taglie con una storia molto personale che li ha portati a correre per 26.2 miglia, molti (il 90%) corrono per beneficienza e non gliene importa niente di tempi e prestazione. pete ha creato un video che posto qui sotto. e' bello perche' si vede l'atmosfera di quel giorno. io ero li 2 anni fa. io ho finito in 5h26' quindi ero con la gente stanca, che cammina, ma che sente dentro una gioia che non puo' e non sa descrivere. per master runner e tutti i suoi amici che erano a londra quel giorno, e che forse hanno perso la festa delle retrovie.

ora ritorno al mio intervento e non vedo l'ora che sia sabato, perche' fino ad allora non riusciro' piu' a correre e perche' potro' dormire un po' meglio e perche' manchera' una settinmana a padova. sono cosi' stanca in questi giorni, che per la prima volta da quando vivo sola (10 anni ormai) vorrei qualcuno che mi facesse la spesa, cucinasse e pulisse. delirio.

ah....il video.....


7 commenti:

Lanfree Marathon ha detto...

mi piace leggerti... un flashback ai miei banchi di scuola, alle sgamate, agli sgritch... alle cerbottane e ogni tanto a qualke sfottò prima di ogni lezione. Bei tempi....

Daniele ha detto...

Questo post mix di argomenti diversi è bellissimo! E’ uno spaccato di vita vera, di sensazioni, di soddisfazioni… Bello leggerlo! Complimenti!

Guido ha detto...

mmm... credo che sia più semplice correre una maratona che spiegare,soprattutto a se stessi, il perchè "il portatore sano di democrazia" abbia ri(stra)vinto le elezioni.
Che periodaccio! ;-)

Mathias ha detto...

..ma volevo spendere anche un complimenti a Pete..è stato un grande :-)

Master Runners ha detto...

Se non fossi arrivato zuppo dalla testa ai piedi sicuramente sarei rimasto molto volentieri a vedere l'arrivo di anche tutti gli altri miei compagni, ma stavo letteralmente gelando!
Abbiamo anche lasciato sola la nostra povera Anna :(
Ma ti assicuro (tu lo sai meglio di me) che quel clima di festa partiva dal primo e arrivava all'ultimo miglio!
Che spettacolo!
Anch'io faccio i complimenti a Pete!
Grande Pete!

PS
Se trovi quel "qualcuno" me lo presti anche a me? ;)

Monica ha detto...

lanfree e dani - grazie :-) questo e' quello che vorrei fare con il mio blog d'ora in poi. parlare della corsa e di me dato che la corsa e' parte integrante della mia vita e della persona che sono.

guido - sono d'accordo con te e infatti la tipa che ha partecipato al programma stamattina ha fallito miseramente ahime.sono felice di non essere io ad aver fallito (perche' lo avrei fatto sicuramente)

mathias e master - pete e' una persona incredibile, davvero! gli passero' i vostri complimenti

master - se trovo questa 'persona' te la mando non appena mi stufo ;-) anche se non so se sara' di tuo gradimento eheheh

Nick.12 ha detto...

Sono ancora al lavoro e ho 5 min di tempo allora mi guardo i vari blog degli amici e incappo nel tuo post, veramente bello il tuo raccorto (come di Daniele) e dopo quando arrivo a casa mi guardo i video.
Ciao Nick