18 marzo 2008

da podisti.net

Maratona di Roma: Emilio Fede e la cultura sportiva

Scritto da Adriano Violanti
lunedì 17 marzo 2008

eri sera, nell'assistere al Tg4 di Emilio Fede, sono rimasto disgustato vedendo che il primo servizio era dedicato al disagio degli automobilisti capitolini con tanto di interviste e commento finale del direttore che ha detto:"Come si fa ad organizzare una manifestazione la domenica delle Palme?".

Lo stesso direttore è recidivo in quanto circa 3/4 anni fa invitava i podisti, dopo un servizio simile sulla maratona di Milano, a correre in tangenziale.

Come si fa, dopo anni, ad avere ancora in Italia questa cultura quando città come New York, Londra, Parigi si fermano e la gente, anzichè protestare, scende in piazza ad incitare gli atleti?


*****

me lo domando anche io. ma davvero c'e' un atteggiamento cosi' negativo in italia? ho sentito pessimi commenti sulla mara di milano

12 commenti:

Daniele ha detto...

Fede è in commentabile, come tutto quello che dice o fa… a parte questo, da guanto ne so a Roma va anche bene.. Milano invece è un vero disastro, mi dicono che si arriva anche agli insulti degli automobilisti a chi corre…

Alberto ha detto...

A Milano la situazione mi è stata descritta come disastrosa da più di un podista, tanto che l'anno scorso durante la Lake Garda Marathon (della quale ho corso 28 km come lungo) un amico ha saputo che avrei corso la mia prima maratona a Milano, e mi ha convinto - raccontandomi alcuni episodi confermati dai suoi compagni di allenamento - a spostare l'esordio a Firenze.
La situazione non è stata molto buona nemmeno a Verona, sia durante la maratona del 30 settembre 2007 che alla mezza "Giulietta e Romeo" dello scorso 10 febbraio. Finché in televisione abbiamo questi commenti, non credo che la situazione migliorerà facilmente...

Mathias ha detto...

Moni non ho visto l'episodio, ma mi ha fatto schiumare di rabbia il solo pensiero dell'espressione pronunciata da quel viscido, che quando parla sembra sempre stia facendo la paternale..
In Italia non c'è cultura sportiva, ma zero proprio..Alla gara di Assemini di due giorni fa una tipa è entrata con la macchina nel tracciato, con i tipi dell'organizzazione che la inseguivano in bicicletta..avrebbe ammazzato qualcuno non l'avessero fermata, perchè stavamo correndo a tutta strada

franchino ha detto...

CAso strano però quando le strade vengono chiuse per sicurezza in vicinanza degli stadi nessuno si lamenta e tutti bravi a trovare vie alternative... che clacsonino quanto vogliano tanto per quel giorno la strada è "nostra"! No comment poi su Fede... scommetto che se Siiilvio si mettesse a correre diventerebbe maratoneta... che zerbino...

Monica ha detto...

fosse per me fede sarebbe uno zerbino sul serio. io da podista sono nata in inghilterra e ho sempre sentito un grosso rispetto per chi corre. per la maratona di londra quasi tutto il centro e' bloccato e non ho mai sentito nessuno lamentarsi e in tv c'e' una diretta di 5 ore per coprire anche i runner come me :-)

il 13 aprile la guardero' comodamente seduta sul divano .... e mi verranno le lacrimucce :-)

Frate_tack ha detto...

Aggiungo al comento di Daniele che non solo a Milano ci sono gli insulti da parte degli automobilisti, ma anche alla neonata Mezza di Verona ho visto delle scene da Far West. Un corridore è riuscito addirittura a sbattere un bel pugno sul cofano di un'autovettura che continuava la sua marcia fuori dallo stop per poter attraversare la strada. Tutto questo mentre passavano i corridori, e non si parla di ultime file o chiusura corsa, ma del gruppo abb veloce, cioè gente di 4 al km. Sapete anche voi che quando fai i 15km/h a piedi fermarsi o cambiare bruscamente direzione non è facile ne salutare. L'esasperazione ha portato una una scena di inseguimento tipo old polizieschi anni 70' dove il podista scappava alla macchina inseguitrice :-) cose dell'altro mondo

Monica ha detto...

alberto - sono stata sul tuo blog, volevo postare un commento ma mi dice che mi devo iscrivere e non ho capito come si fa!! mi aiuti? il tuo blog mi piace un sacco....

bibe ha detto...

Ho abilitato proprio adesso la registrazione... pensa che avevo messo in piedi il blog solo per provare Wordpress, l'applicativo che c'è "dietro" quel blog... (lavoro come programmatore e uso spesso gli applicativi web per i siti dei clienti).
Sono contento che ti piaccia!

Marchino ha detto...

Emilio Fede... (sic)
Comunque come dice Daniele a Roma mentre corri non senti nulla, solo applausi e incitamenti.
Diverso a Milano, ho sentito insulti incredibili.
Inoltre gli automobilisti ce l'hanno soprattutto con le donne... si vede che sono un pò frustrati.
Ciao

Marco Bucci ha detto...

Vi posso dire che quando ho corso la maratona di Milano mi hanno tirato da una finestra dell' acqua e da un' altra della farina...
Ho pensato che se me tiravano pure delle uova potevo fare du' fettuccine casarecce...
Battute a parte gli automobilisti sono stati intolleranti al massimo mentre la gente che incontravi sul tracciato era per lo piu' indifferente.
Anche a Torino e Bari e' stato cosi'...
Ho fatto Venezia, Firenze, Reggio Emilia,
Pisa, Livorno, Padova, Latina ed altre senza nessun problema...
Mentre Roma, scusatemi ma non ha uguali, per scenario e pubblico....

Un salutone a tutti

Marco Bucci ha detto...

Dimenticavo....
emilio fede anzi fete e' quello che e'... patetico!!!.

Lo sapete perche' non hanno ancora realizzato dei francobolli con l'effigie di berlusconi ?!
Perche' se no lui leccava la parte sbagliata...!!

Monica ha detto...

:-))))) mi hai fatto cascare dalla sedia per il ridere.
vieni a fare padova marco?